La SO.AR.VE., Società Artigiana Vetrai srl, si occupa della seconda lavorazione del vetro, cioè la trasformazione delle grandi lastre di vetro, di qualsiasi taglia e destinate all’edilizia e all’arredamento. Tra le sue attività, oltre la 2° lavorazione la SO.AR.VE. del vetro, Società Artigiana Vetrai srl, effettua anche sostituzioni e posa in opera sul posto di vetri di qualsiasi misura. La società è inoltre specializzata nella sostituzione e posa in opera di vetri normali monolitici con vetri stratificati di sicurezza che soddisfano le normative vigenti.

Vetri NORMA UNI 7697

Vetri di sicurezza o antisfondamento (*) NORMA UNI 7697

(*): Per vetrata "antisfondamento" o "vetrata di sicurezza", si intende normalmente un vetro dello spessore di almeno 6 millimetri o più formato da due lastre accoppiate tra di loro mediante plastico pvb di vario spessore (0.38,0.76,1.52 ecc...).

In merito alle nuove normative sulle vetrazioni, per quanto riguarda le vetrate di sicurezza (antisfondamento), la normativa nel caso degli edifici aperti al pubblico NON è sostanzialmente variata rispetto alla precedente.

La nostra ditta è a disposizione per effettuare consulenze e sopralluoghi sul posto al fine di stabilire lo spessore dei vetri esistenti e consigliare la tipologia dei vetri da impiegare.

Tutti i vetri dello spessore di 2 mm di porte, finestre o lucernai interni o verso l'esterno dovrebbero essere sostituiti in quanto molto pericolosi.

Le vetrate delle porte sia interne che quelle verso l'esterno (anche le uscite di sicurezza) devono essere "antisfondamento" (sia i vetri bassi che quelli alti delle porte) oltre alle vetrate delle finestre con davanzale a meno di 100 centimetri da terra.
I "sopraluce" delle porte interne vanno sostituiti con pannelli di sicurezza.
Le vetrate con rete all'interno si possono considerare a norma (da valutare di volta in volta).
Nelle porte o uscite di sicurezza con vetrate di tipo "VETROCAMERA" o dette anche "THERMOPANE" il vetro "antisfondamento" deve essere posto all'interno.
I vetri semplici da 2 o 3 millimetri anche su finestre alte andrebbero sostituiti con vetri di sicurezza;
I vetri semplici da 4 o 5 millimetri di spessore su porte e finestre con davanzale a meno di 100 centimetri da terra e per i lucernai, si devono sostituire con vetri di sicurezza;
I vetri da 6 millimetri o più spessore dovrebbero essere già a norma (si può verificare la loro composizione con uno STRUMENTO MISURATORE DELLO SPESSORE A LASER senza smontare il vetro dal telaio e che la nostra ditta possiede ); La SO.AR.VE efefttua su richiesta queste consulenze.
I vetri di finestra con davanzale a più di 100 centimetri da terra devono essere considerati sul posto.
Le normative sono sempre in evoluzione, per una consulenza è preferibile telefonare in azienda.

Share by: